LA FIABA DI EROS E PSICHE. Iniziazione all’amore

LE CONFERENZE SONO SCARICABILI in formato WMA per ascolto su PC tramite un libero contributo via Paypal o bonifico. Facendo richiesta specifica (indicando titolo e data) al Team di Divulgazione in fondo a questa pagina.

  • Una singola conferenza : libero contributo
  • L’intero ciclo di studi: libero contributo

fiaba-di-eros-e-psiche-cd-copertina-foto


LE CONFERENZE SONO SCARICABILI in formato WMA per ascolto su PC tramite un libero contributo via Paypal o bonifico. Facendo richiesta specifica (indicando titolo e data) al Team di Divulgazione in fondo a questa pagina.

  • Una singola conferenza : libero contributo
  • L’intero ciclo di studi: libero contributo

LA FIABA DI EROS E PSICHE
La fiaba si trova nel 4 capitolo Libro delle “metamorfosi”.
Questo libro parla di Lucio, Apuleio che narra di un suo cammino iniziatico.
Lucio si interessa di Magia: conosce una strega, di nascosto ruba dal suo laboratorio una pozione e si
trasforma in un asino (filosofo). Con una coscienza di un uomo.
Vede il mondo dalla prospettiva dell’asino. Alla fine del romanzo Iside le dice come liberarsi
dall’incantesimo, mangiando rose rosse. E alla fine egli si inizia ad Iside.
La fiaba viene narrata in un momento del libro in cui lui come asino si trova prigioniero in una
caverna.

 

Simboli e protagonisti della Fiaba:

 

Si tratta di una leggenda Atlantidea importata dagli egizi entro i loro riti.

Lo sposo mostruoso è il corpo fisico umano.

Eros è la forza incaricata a legare e incontrare le anime. Crea l’infatuazione.

Mentre Venere -sua madre – appare come la “matrice” cosmica, o severo grembo divino, Eros ne è il figlio incaricato di “seguire” il percorso umano e deputato a organizzare “gli incontri” di destino tramite lo scoccare delle frecce.
Le frecce, come un magnete “attraggono” le varie anime in modo che possa estrinsecarsi quello che è il “karma” o le vicende del destino.

Eros oltre che ad avere la funzione di essere il “portatore” di istinto sessuale e di desiderio mentale di conoscere, appare quindi anche come quella “forza dell’io” o del nostro intimo essere spirituale che regola e ci conduce agli incontri di destino, come forza magnetica.

Questa forza karmica ha due scopi:
– condurci a compensare il nostro destino tramite incontri con anime che hanno avuto con noi “pendenze” o legami in altre vite;
– agire propedeuticamente stimolandoci dapprima ad amare in modo automatico, per stimolarci ad imparare ad amare per forza propria.

Si tratta quindi di un insegnamento d’amore.
Eros (il nostro stesso io) ci dona la passione amorosa, attrattiva, per poi spingerci a “inventarci” un amore umano, che parta da noi stessi.


Per ordinare il seguente prodotto digitale: https://unicornoscorsi.wordpress.com/informazioni/

ordine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...